Eccellenza B : Igea Virtus Sfortunata cede in casa con il Taormina . Decide un rigore di Ancione

igeta

Il battesimo casalingo in campionato dell’Igea Virtus è bagnato da una sconfitta contro lo Sporting Taormina, ma le recriminazioni in casa giallorossa sono veementi a causa di un arbitraggio a dir poco discutibile. I ragazzi di mister Raffaele, protagonisti di un primo tempo scialbo e ben al di sotto delle aspettative, nella ripresa hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo: una manovra più fluida, circolazione di palla più rapida ed alcune occasioni da rete che potevano essere sfruttate meglio: soprattutto Mento in un paio di circostanze e Cardia sugli sviluppi di un calcio d’angolo hanno chiamato in causa Gulisano. Dall’altra parte, Inferrera, che aveva salvato la propria porta sul finire del primo tempo su punizione di Puglia, nei secondi quarantacinque minuti è rimasto pressochè inoperoso. Nell’ultimo quarto d’ora di gara, si e’ eretto a protagonista assoluto il signor Augello, che ha assegnato un rigore più che dubbio allo Sporting Taormina ed ha espulso dapprima Ravidà (autore del fallo nella propria area) e poi Isgrò per due simulazioni in area avversaria. In particolare nel secondo caso la decisione arbitrale è stata ritenuta ingiusta: non solo il rigore a favore dell’Igea Virtus è apparso solare, ma soprattutto a nostra memoria non ricordiamo un giocatore espulso per due simulazioni. L’Igea Virtus ha chiuso la gara in 9 contro 11 e con parecchie ammonizioni sul groppone a coronamento di una gara invece corretta e solo a tratti caratterizzata da un pizzico di nervosismo. Composta la reazione del pubblico igeano, che ha sostenuto fino al novantaseiesimo i propri beniamini. Lo Sporting Taormina ha disputato la sua onesta partita: un bel primo tempo su ritmi molto elevati con frequenti raddoppi di marcatura e pressing asfissiante, una ripresa di attesa con un probabile debito d’ossigeno, ma sempre pronto a colpire in contropiede. Al Tupparello di Acireale mancheranno Ravidà e Isgrò, con ogni probabilità appiedati dal giudice sportivo.
IGEA VIRTUS: Inferrera, Ravidà, Dall’Oglio; Calabrò (Lanza), Cardia (Quattrocchi), Andaloro; Biondo, Crifò (Castellino), Cannavò, Mento, Isgrò. A disposizione: Galipò, Mazzù, Di Stefano, Di Salvo. All. Raffaele.
SPORTING TAORMINA: Gulisano, Orlando, Urso (Mancino); Puglia, Filistad, Trovato, Emanuele, Munafò, Battaglia (Rapisarda), Ancione, Giannaola. A disposizione: Saia, Sparacino, Mancino, Maggioloti, Mannino, Strano. All. Coppa
Marcatore: Ancione (rig) al 35 s.t.
Arbitro: Augello di Catania.
IL CAPO UFFICIO STAMPA
DOMENICO LA CAVA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...