Eccellenza B : Tris dell’ Acireale in casa della Catania San Pio X

ia6

Acireale straripante, Catania S.Pio X travolto da un passivo ingeneroso. I granata vincono e si piazzano a ridosso delle prime, i padroni di casa incappano nella seconda sconfitta consecutiva in campionato e s’inchinano allo strapotere ospite, pagando alcune assenze di rilievo, Romano, Vadalà e Nicotra, oltre all’inferiorità numerica agli sgoccioli del primo tempo, e sotto di un gol, che cambia radicalmente il volto del match. Oltre mezzora di equilibrio, caratterizzata solo da una conclusione di Contino su cui lo Junior Palermo si oppone con decisione, poi due episodi mettono le ali all’undici di Ezio Raciti. Fichera effettua un cross da sinistra, un braccio di Lizio ferma la traiettoria in piena area di rigore e l’arbitro Lipizer di Verona assegna il penalty che l’ex Gerlando Contino, già giustiziere nell’andata di Coppa Italia, non fallisce. S.Pio X in avanti nel tentativo di imbastire azioni offensive degne di nota ma tradita in contropiede e da una dubbia decisione della giacchetta nera: Cocimano viene lanciato sul filo dell’offside e viene steso da Ranno al limite dell’area; intervento da ultimo uomo, pur discutibile, per Lipizer che espelle l’attaccante locale. L’uomo in meno scombina i piani a Giustolisi che nella ripresa propone una difesa a tre e lancia in campo Torcivia per provare a scardinare l’ottima retroguardia acese. Di pericoli, però, dalle parti di Arcoria non se ne registrano e l’Acireale colpisce due volte nel giro di sei minuti. Contino ispira Gambino che dal vertice destro dell’area di rigore scaglia un fendente all’incrocio dei pali che non lascia scampo al portiere catanese. Signorelli prova a riaprire il confronto con una punizione a giro che impegna non senza patemi l’estremo ospite. Sarà l’ultimo acuto verso la porta avversaria dei catanesi che qualche minuto più tardi capitolano per effetto di un colpo di testa di Fichera, abile a ricevere un lungo traversone dalla parte opposta del campo ed a depositare, indisturbato, in rete il pallone del tris. Poker mancato qualche istante dopo da Contino, fermato da un fuorigioco, e da Gambino che getta alle ortiche una respinta di Palermo su velenosa conclusione da fuori di Privitera.
Mercoledì terzo e ultimo atto nel giro di due settimane tra le due sfidanti. Al “Bonaiuto Somma”, stavolta, si gioca per il ritorno degli ottavi di Coppa. Si parte dal 2-3 per i granata, al Catania S.Pio X il compito di provare a prendersi una rivincita, non solo nei confronti dell’avversario ma anche per il periodo poco brillante di risultati che ieri hanno fatto registrare la terza sconfitta consecutiva in dieci giorni.

CATANIA S.PIO X: Palermo, Palmeri, Santonocito (73’Pistone), Di Mauro, Sapienza, Cosimano (51’Torcivia), Lizio (65’Caruso), Platania, Copia, Signorelli, Ranno. Allenatore: Giustolisi.
ACIREALE: Arcoria, Mammone, Vittorio (66’Cacciola), Privitera, Zappalà, Fichera, Cocuzza, Truglio (61’Godino), Contino, Cocimano, Gambino (65’D’Emanuele).
Allenatore: Raciti.

ARBITRO: Lipizer di Verona. Assistenti: Ciacia e Vivioli di Palermo
RETI: 40′ Contino su rigore, 54’Gambino, 60′ Fichera
NOTE: Espulso Ranno, rosso diretto, al 42′ per fallo da ultimo uomo. Pomeriggio soleggiato, spettatori circa 500.

L’addetto stampa : Giuseppe Signorino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...